Logo Associazione Benessere e Tecnologia
 -
Interessante sapere


Senza capirne i motivi spesso ci troviamo in una situazione di malessere: in un centro ricreativo, in una palestra, in una sala di attesa, la mattina appena alzati, in un ambiente affollato. PERCHE'?

Calcolo della saturazione di un locale


prendi la calcolatrice del tuo cellulare e fai questa operazione banale:

metri cubi locale/parametro/numero persone presenti

moltiplica lunghezza del locale per la sua larghezza per la sua altezza dividi per il numero di persone presenti nella stanza e poi dividi per il parametro sotto elencato:

in un ambiente sedentario (circolo ricreativo, sala di attesa, ecc)
3, 6 in un centro anziani è bene utilizzare 4,56
in una palestra, in una piscina, dove si fa attività fisica
7,4
in un centro benessere dove si fanno esercizi respiratori, es. centro yoga
14,4
se qualcuno sta usando il respirometro, ovvero i nostri esercizi
25,2
il risultato che ottieni sono il numero di ore di sopravvivenza, dopo queste ore inizierai ad ammalarti.
Attenzione i parametri sono più critici per chi ha problematiche cardiache e/o respiratorie.

Per calcolare il ricambio d’aria dell’ambiente devi farti aiutare, le ASL dislocate sul territorio nazionale effettuano il servizio, in alcuni casi è a pagamento.


Alcuni riferimenti legislativi
SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PIEMONTE
A.S.L. 1 – TORINO
DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE
S.C. PREVENZIONE E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO
16 - LEGISLAZIONE

16.1 - NAZIONALE

1) Circolare Ministero Interno - Direzione Generali Servizi Antincendi 15 febbraio 1951, n. 16:
"Nuove norme di sicurezza per la costruzione, l'esercizio e la vigilanza dei teatri, cinematografi
e altri locali di pubblico spettacolo";
2) Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale - Direzione generale rapporti lavoro. Div.IX,
Circolare n. 111 del 26 aprile 1968: "Igiene del lavoro. Operatori cinematografici. Condizioni
igieniche delle cabine di proiezione dei cinema e cinemateatri";
3) Ministero dei Lavori Pubblici - Circolare 19 giugno 1968, n. 4809: "Norme per assicurare
l'utilizzazione degli edifici sociali da parte dei minorati fisici e per migliorare la godibilità
generale";
4) Legge 11 novembre 1975, n. 584: "Divieto di fumare in determinati locali e su mezzi di
trasporto pubblico" (G.U. 5 dicembre 1975, S.G. n. 322);
5) D.M. 22 gennaio 1976: "Determinazione, per il biennio 1976-1977, dei criteri per la
concessione dell'autorizzazione alla costruzione, trasformazione e adattamento di immobili da
destinare a sale e arene per spettacoli cinematografici, all'ampliamento di sale o arene
cinematografiche già in attività, nonchè alla destinazione di teatri a sale per proiezioni
cinematografiche" (G.U. n. 40 del 13 febbraio 1976);
6) D.M. Sanità 18 maggio 1976: "Disposizioni in ordine agli impianti di condizionamento o
ventilazione di cui alla legge 11 novembre 1975, n. 584, concernente il divieto di fumare in
determinati locali e su mezzi di trasporto pubblici" (G.U. 20 maggio 1976, S.G. n. 133);
7) Ministero dell'Interno - Decreto 6 luglio 1983: "Norme sul comportamento al fuoco delle
strutture e dei materiali da impiegarsi nella costruzione di teatri, cinematografi ed altri locali di
pubblico spettacolo in genere" (G.U. n. 201 del 23 luglio 1983);
8) Ministero dell'Interno - Circolare n. 42 MI.SA. (86) 22: "Chiarimenti interpretativi di questioni
e problemi di prevenzione incendi";
9) D.M. Interno 10 settembre 1986: "Nuove norme di sicurezza per la costruzione e l'esercizio di
impianti sportivi" (G.U. 16 settembre 1986, S.G. n. 215);
10) Legge 9 gennaio 1989, n. 13: "Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle
barriere architettoniche negli edifici privati" (S.O. n. 47 alla G.U. n. 145 del 23 giugno 1989
S.G.);
11) Ministero dei Lavori Pubblici - Decreto 14 giugno 1989, n. 236: "Prescrizioni tecniche
necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia
residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione
delle barriere architettoniche" (S.O. n. 47 alla G.U. n. 145 del 23 giugno 1989 S.G.);
12) Ministero dei Lavori Pubblici - Circolare 22 giugno 1989, n. 1669/U.L.: "Circolare esplicativa
della legge 9 gennaio 1989, n. 13" (S.O. n. 47 alla G.U. n. 145 del 23 giugno 1989 S.G.);
13) D.M. Interno 25 agosto 1989: "Nuove norme di sicurezza per la costruzione e l'esercizio di
impianti sportivi" (G.U. 4 settembre 1989, S.G. n. 206) - ABROGATO;
14) D.P.C.M. 1 marzo 1991: "Limiti massimi di esposizione al rumore negli ambienti abitativi e
nell'ambiente sterno" (G.U. n. 57 del 8 marzo 1991);
15) Ministero della Sanità: "Atto di intesa tra Stato e Regioni relativo agli aspetti igienico-sanitari
concernenti la costruzione, la manutenzione e la vigilanza delle piscine ad uso natatorio" (S.O.
n. 32 alla G.U. n. 39 del 17 febbraio 1992 S.G.);



 -